19 Mag

Le visite ispettive Demeter al tempo del Covid-19

di Giovanni Bucchéri
Direttore Demeter Italia

La fondamentale attività ispettiva di Demeter a fianco dei suoi licenziatari per la tutela dei consumatori sta proseguendo anche in questo periodo così complesso.

Nel rispetto delle norme e dei limiti attualmente in atto, i nostri ottimi tecnici si stanno prodigando per consentire che il percorso di certificazione non subisca eccessivi rallentamenti e ritardi. Là dove possibile, quindi, con l’attiva collaborazione dei nostri agricoltori le visite ispettive vengono effettuate in loco. Una visita de visu permette infatti all’ispettore di cogliere in profondità lo stato in cui si trova l’azienda agricola, e al conduttore, standard di qualità alla mano, una piena consapevolezza di tutti i processi e delle fasi necessari per la qualità Demeter. Una qualità che non solo esprime la bontà intrinseca propria degli alimenti, ma che comprende una pratica agricola in grado di generare impatti positivi su colture, animali, paesaggio e su tutta la Natura in genere.

Sui territori dove invece la normativa non lo permette, l’attività viene condotta in modalità telematica, acquisendo tutte le informazioni utili ad accompagnare una più snella visita in azienda non appena sarà possibile effettuarla. In entrambi i casi, comunque, la conditio sine qua non è che il sub licenziatario abbia già il marchio Demeter.

Nel caso poi sia necessario effettuare dei controlli presso realtà che non sono ancora nel sistema di certificazione, questi vengono necessariamente effettuati in azienda: essendo infatti un sistema così dettagliato, che coinvolge importanti valori etici ed antroposofici, l’inizio del percorso nel sistema di certificazione non può prescindere da un incontro tra persone.