24 Giu

Nuovo corso 2020 per ispettori Demeter

Per potenziare il numero di tecnici ispettori Demeter, l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica promuove per Demeter Associazione  Italia – ente che gestisce in Italia il marchio collettivo Demeter che viene apposto sulle etichette dei prodotti ottenuti dalla applicazione degli standards Demeter emanati da Demeter International e. v. – un corso di formazione organizzato in 11 moduli di 4 ore ciascuno in modalità e-learning (FAD, Formazione a distanza su piattaforma MEET) e 16 ore di stage residenziale presso la Cooperativa Agricola Biodinamica La Collina, Via C. Teggi, 38/42, 42123 Codemondo (RE), per 60 ore complessive.

In maniera particolare, ma non esclusiva, il corso si rivolge ai candidati residenti nelle seguenti regioni: Sicilia, Basilicata, Calabria, Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana.

Il corso si rivolge a:

persone che nel loro curriculum hanno effettuato percorsi formativi in ambito agricolo, oppure che abbiano maturato esperienze nell’ambito della certificazione di prodotto e/o di processo, oppure che abbiano maturato esperienze in ambito ispettivo, come ad esempio nell’ambito dell’agricoltura biologica e dell’agricoltura biodinamica.

Il numero massimo di partecipanti è 25.

Il corso permetterà di conoscere ed approfondire aspetti riguardanti l’agricoltura biodinamica certificata e, in particolare, aspetti di tipo tecnico/applicativo degli standards Demeter, nonché come viene svolta l’attività ispettiva finalizzata alla specifica certificazione.

Il corso consente di acquisire una specializzazione relativa al proprio ambito professionale, eventualmente utile anche a future forme di collaborazione con Demeter Associazione Italia. Agli eventuali neo-ispettori scelti tra quelli che hanno partecipato al corso verrà richiesto di effettuare cinque visite ispettive con un ispettore Demeter già qualificato finalizzate ad attività ispettiva esercitata in autonomia.

La modalità FAD consente agli iscritti di effettuare collegamenti in diretta con l’aula virtuale, l’interazione in tempo reale con docente e altri iscritti, la facilitazione nella trasmissione di domande al docente, nelle risposte e nella loro condivisione grazie alla compresenza di un tutor e, dopo ogni modulo, insieme al tutor, di prevedere un tempo di studio, contattare il docente, verificare il livello e la qualità della preparazione, effettuare il test di superamento del modulo.

docenti del corso, oltre ai collaboratori di Demeter Italia (Giovanni Buccheri, Giovanni Legittimo, Francesca Lucifero, Marina Ferrari, Marlene Cattaneo), sono esperti di rilievo nazionale nell’ambito dell’applicazione pratica dell’agricoltura biodinamica e della certificazione Demeter, tra i quali citiamo: Carlo Triarico, Michele Lorenzetti, Claudio Elli, Giuseppe Celano, Pasquale Falzarano, Carlo Noro, Gianni Forte e Paola Santi.

La quota d’iscrizione al corso è di 100,00 € (44 ore per 11 moduli + 16 ore stage) che deve essere inviata tramite bonifico all’IBAN IT52U0503412706000000000100 con causale “Corso Tecnici DAI”

La quota d’iscrizione è comprensiva del vitto e dell’alloggio (1 pernottamento) durante lo stage residenziale. Non sono compresi i costi di spostamento.

La frequentazione al corso non prevede il rilascio di certificati.

Il corso si svolgerà dal 13 al 31 luglio 2020. In particolare, le lezioni in FAD si svolgeranno con il seguente calendario: Lunedì 13, Mercoledì 15, Venerdì 17 dalle ore 16:00 alle ore 20:00, Sabato 18 dalle ore 9:00 alle ore 13:00, Lunedì 20, Mercoledì 22, Venerdì 24 dalle ore 16:00 alle ore 20:00, Sabato 25 dalle ore 9:00 alle ore 13:00, Lunedì 27, Martedì 28, Mercoledì 29 dalle ore 16:00 alle ore 20:00. Seguirà lo stage residenziale presso la Cooperativa agricola La Collina nei giorni di Giovedì 30 dalle 10:00 alle 19:00 e venerdì 31 dalle 9:00 alle 18:00.

Le candidature per l’iscrizione devono pervenire entro martedì 30 giugno 2020 attraverso invio email all’indirizzo info@demeter.it con oggetto: Corso per tecnici ispettori Demeter 2020.  Inserire nel testo della mail:
1. Dati anagrafici (Nome e cognome, data di nascita, comune di residenza)
2. Indirizzo e-mail e numero di cellulare
3. Titolo di studio
4. Attuale posizione lavorativa
5. Curriculum Vitae in formato europeo

I candidati selezionati saranno avvertiti per email e SOLO dopo tale conferma potranno effettuare il bonifico per la quota di iscrizione. Il pagamento della quota è vincolante per l’accesso al corso.

Per maggiori informazioni: info@biodinamica.org

 

Share this
12 Mag

Enrico Amico nuovo presidente di Demeter Italia

Enrico Amico nuovo Presidente di Demeter Associazione Italia.

Eletto all’unanimità da tutti i consiglieri, Enrico Amico, nel ringraziare loro e il presidente uscente Alois Lageder per l’importante lavoro svolto, sottolinea il ruolo fondamentale che l’agricoltura biodinamica riveste per la cura, la tutela e per il rispetto della Terra. Espressione di questo profondo operato sono tutti i contadini biodinamici che ogni giorno si impegnano, con orgoglio, nella ricerca del connubio tra uomo e natura. “La Demeter”, prosegue il Presidente, “ha il compito di tutelare gli operatori biodinamici ed i consumatori attraverso la certificazione, e diffondere, grazie alla qualità delle produzioni, un sistema agricolo virtuoso, capace di generare “sana economia” nel rispetto degli altri e della natura”.

Attraverso il miglioramento qualitativo dei servizi offerti a soci e sub licenziatari e l’efficientamento dell’ufficio, attraverso iniziative di formazione, azioni di promozione e di marketing, sarà possibile valorizzare le produzioni delle aziende agricole all’estero ma anche nel mercato italiano. Sarà sempre più strategico affermare la professionalità e la competenza di Demeter e della biodinamica a livello istituzionale, così come nel contesto dell’attuale panorama scientifico. Compito non facile che, conclude Amico, “può essere perseguito grazie all’alleanza con l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, che va sostenuta ed alimentata, e con il settore agroalimentare, le associazioni di categoria, gli enti di ricerca, università e scuole che hanno nel cuore e nei fatti una visione olistica del mondo produttivo agricolo.

Share this
16 Mar

Giovanni Buccheri nuovo Direttore di Demeter Italia

È con grande piacere che vi comunichiamo che Giovanni Buccheri assume da oggi la carica di Direttore di Demeter Italia a diretto riporto del CdA DAI, con l’obiettivo di definire, gestire e coordinare tutte le attività di applicazione degli indirizzi del CdA Demeter, garantendo la correttezza, completezza e trasparenza dei processi organizzativi, in sinergia con lo staff Demeter Italia.

Giovanni Buccheri, 40 anni, laureato in Lettere e Filosofia a Milano, con successive specializzazioni in economia e gestione d’impresa, ha lavorato negli ultimi 5 anni presso Ecor Naturasì Spa, ricoprendo funzioni all’interno dei dipartimenti di marketing, acquisti e innovazione e sostenibilità.

Da sempre appassionato dell’agricoltura biologica e biodinamica, e delle tematiche etiche e sociali ad esse collegate, Buccheri sta elaborando un piano strategico per lo sviluppo di Demeter Italia per i prossimi 2-3 anni.

Dando il nostro benvenuto a Giovanni Buccheri, gli auguriamo un proficuo e luminoso futuro in Demeter Italia.

Per chi volesse contattare il Direttore Buccheri, lo potrà fare utilizzando il seguente indirizzo e-mail: giovanni.buccheri@demeter.it

Il Presidente

Alois Lageder

Share this
03 Feb

36° Convegno di Agricoltura Biodinamica 27-29 febbraio 2020 RIMANDATO

Tre giornate di confronto teorico e pratico fra agricoltori, espertidocenti provenienti da diverse università italiane e straniere, rappresentanti delle istituzioni, esponenti dell’associazionismo, imprenditori.
Con tanto di attività sul campo per sperimentare, in un contesto di grande autorevolezza scientifica, le virtù della bioagricoltura. Si terrà a Firenze, dal 27 al 29 febbraio, il 36° Convegno internazionale di biodinamica: una preziosa occasione di approfondimento che l’Associazione per l’agricoltura biodinamica organizza grazie al contributo dell’Istituto di formazione Apab e di Demeter Italia con un finanziamento della Regione Toscana e i patrocini di Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Regione ToscanaComune di Firenze, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università degli Studi di Firenze e Fondo Ambiente Italiano. Saranno più di cinquanta i relatori che si misureranno fra Palazzo della Signoria, l’Università degli studi e l’Azienda agricola sperimentale Montepaldi di San Casciano in Val di Pesa intorno al titolo che accompagna l’intero evento, “Un’agricoltura di salute. Ricerca innovazione e formazione per il futuro della Terra”, animando conferenze, tavole rotonde e sessioni tecniche parallele. Con un’anteprima, la sera del 26, dedicata per intero al “metodo per immagini” messo a punto da Rudolf Steiner, il “padre” del metodo biodinamico.

Le basi scientifiche

Il convegno si aprirà, giovedì 27 febbraio, nel meraviglioso Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, in piazza della Signoria, grazie alla collaborazione con il Comune di Firenze. Immersi nella storia, dopo un’introduzione artistica e i saluti dei rappresentanti delle istituzioni scientifiche e amministrative, i lavori entreranno nel vivo affrontando la sessione dedicata alle basi scientifiche dell’agricoltura biodinamica. Agricoltori, scienziati, accademici, medici di chiara fama, imprenditori parteciperanno al confronto. Interverranno tra gli altri Erik Baars, ordinario di Medicina antroposofica dell’Università di Leida e Alessandro Piccolo, ordinario di Chimica agraria della Federico II di Napoli.

Relatori internazionali

Durante la mattinata Nadia Scialabba, esperta di ecologia alimentare, già dirigente FAO, Carlo Triarico, presidente Associazione Agricoltura Biodinamica nonché Vicepresidente Federbio e Stefano Masini, responsabile Ambiente Coldiretti, tratteranno il rapporto tra “Cibo contadino e multinazionali” nella sessione moderata dal giornalista Marco Fratoddi, caporedattore di agricolturabio.info, media partner del convegno che si occuperà della diretta streaming delle giornate.

Nella sessione “Agricoltura e bene comune”, moderata da Enrico Amico (Vicepresidente Demeter Associazione Italia), sarà invece Maurizio Rivolta (Vicepresidente FAI-Fondo Ambiente Italiano) ad affrontare il tema della “Sostenibilità strumento di tutela della Salute attraverso Paesaggio, Cultura e Natura”. Quindi nella sessione “Salute e bene comune”, coordinata dal medico Emanuela Portalupi, interverrà Maurizio Grandi, uno dei più eminenti oncologi italiani, insieme a Giuseppe Miserotti (Presidente dell’ISDE, Associazione Medici per l’Ambiente, già presidente dell’Ordine dei Medici), Valentino Mercati (presidente di Aboca) e gli agricoltori biodinamici Enrico Zagnoli e Fausto Jori. Claude Aubert, fondatore di Terre Vivante, parlerà delle qualità alimentari dei prodotti bio. Al termine di questa sessione Stefano Gasperi, medico e presidente della Società Antroposofica, interverrà sulla relazione tra Agricoltura biodinamica e salutogenesi.

I lavori continueranno, dopo la pausa pranzo a base di prodotti biodinamici, con altri esempi dell’apporto dell’agricoltura biodinamica alla scienza e all’agronomia, nella sessione “Nuove ricerche e applicazioni in agricoltura biologica e biodinamica”, moderata da Alessandro Maresca, giornalista di Terra e Vita, media partner del convegno. Aprirà la sessione l’ingegner Emilio Ferrario, Presidente Associazione Scienza Goethiana e Consigliere Fondazione Antroposofica Milanese. Saranno presentati gli aggiornamenti sui lavori di diversi studiosi tra cui i professori Cesare Pacini e Ginevra Virginia Lombardi (Università di Firenze), Giuseppe Celano (Università di Salerno) e Giovanni Dinelli (Università di Bologna). Saranno inoltre illustrate alcune soluzioni agronomiche innovative da parte di diverse aziende biodinamiche. Gianluigi Cesari, ricercatore dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica, condividerà il risultato di ricerca sulla questione Codiro – Xylella mentre Caterina Batello, già Team Leader Plant Production and and Protection della Fao, porterà un contributo sul modello agricolo.

Suolo prezioso

Nella seconda giornata, venerdì 28 febbraio, i lavori si sposteranno presso il DISEI, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università degli Studi di Firenze. Sarà strutturata in sette sessioni parallele, due la mattina e cinque il pomeriggio.

La mattina prevede presso l’Auditorium del DISEI una sessione dal titolo “Salute del suolo e modelli produttivi agroecologici in agricoltura biologica e biodinamica” moderata dalla professoressa Concetta Vazzana. Interverranno Carlo Triarico (presidente Associazione per l’agricoltura biodinamica), Roberto Zanoni (presidente Assobio), Francesco Sottile (professore Dipartimento Architettura dell’Università degli Studi di Palermo e membro del Comitato esecutivo di Slow Food Italia), Patrizia Gentilini (medico oncologo ed ematologo, Comitato scientifico Isde Medici per l’Ambiente), Gianluca Stefani (docente di Politiche agroambientali e rurali, Università degli Studi di Firenze).

Nella sessione successiva si susseguiranno gli interventi di Franco Ferroni (Responsabile agricoltura e biodiversità WWF Italia), Angelo Gentili (Segreteria Nazionale Legambiente), Matteo Bartolini (presidente CIA Umbria), Alberto Bencistà (presidente FirenzeBio), Fabio Tittarelli (CREA – AA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), Monica Coletta (Vicepresidente AIAB), Luca Colombo (Segretario generale FIRAB, Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica) e Maria Grazia Mammuccini (presidente Federbio).

Approfondimenti tecnici

In contemporanea si svolgeranno anche le sessioni parallele di approfondimento tecnico: dalle 9.00 alle 13.00 è prevista la sessione “Introduzione della zootecnia nell’azienda agricola biodinamica”, nel pomeriggio invece quattro sessioni parallele centrate su apicoltura, orticoltura, olivicolturagestione dei foraggi, delle rotazioni e dei sovesci.

Giornata sul campo

La terza giornata del Convegno, infine, si svolgerà il 29 febbraio a San Casciano Val di Pesa (Fi) presso l’Azienda Agricola Sperimentale di Montepaldi dell’Università di Agraria di Firenze. Si tratta di una giornata dimostrativa per agricoltori di particolare interesse perché presso l’azienda si svolge, dal 1991, un progetto sperimentale di ricerca sull’agricoltura ecologica di fama internazionale. Durante la giornata si terranno alcune pratiche dimostrative dell’agricoltura biodinamica e, nell’Aula magna dell’azienda universitaria il seminario Ruolo del sovescio nel ripristino e mantenimento della fertilità del suolo in azienda agricola biologica e biodinamica. In quell’occasione sarà possibile continuare il confronto tra gli agricoltori della Demeter sulla gestione dell’azienda a ciclo chiuso, con la presenza animale, estendendo a tutti i partecipanti i risultati dei lavori avviati nelle sessioni parallele della seconda giornata.

Seguirà la visita ai campi sperimentali del Progetto MoLTE – Montepaldi Long Term Experiment nel quale viene inserita la sperimentazione del metodo biodinamico.

La partecipazione al convegno e alle sessioni parallele è gratuita con registrazione obbligatoria su www.convegnobiodinamica.it

 

Articolo di Carlotta Iarrapino

Share this
11 Mar

Eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione di Demeter Italia

Il 9 marzo 2019 si è tenuta l’assemblea ordinaria della nostra associazione che ha approvato il bilancio consuntivo del triennio passato e approvato quello preventivo. Il consiglio di amministrazione ha avuto la conferma del mandato con l’ingresso di nuovi consiglieri e l’approvazione dei soci sul lavoro svolto finora e sulle linee future di sviluppo finora perseguite.
Il nuovo consiglio è così composto in ordine di preferenze ricevute:
Enrico Amico
Carlo Triarico
Alois Lageder
Elisabetta Foradori
Domenico Di Ciero
Dino Mellano
Antonino Anastasi
Alla prima riunione del CdA saranno nominati il nuovo presidente e vicepresidente.
Una forte conferma del percorso di crescita, sviluppo finora intrapreso che consentirà risultati impotanti nel medio e lungo termine.
Un augurio da tutti i soci e tutto lo staff per un buon proseguimento nello sviluppo dell’agricoltura biodinamica insieme all’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica e tutti gli operatori del settore.

Share this
14 Nov

Tutti al XXXV Convegno Internazionale di Agricoltura Biodinamica il 16-17 novembre 2018

Cover programma

Download the conference program in Pdf (english)

PRIMA GIORNATGiovedì 15 Novembre

Salone d’Onore La Triennale di Milano. Introduzione al Convegno

17.30 Registrazione


18.00 Saluti

Stefano Boeri

Presidente della Triennale di Milano


18.15 Introducono e moderano

Antonio Longo

Architetto, Docente Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani

Carlo Triarico

Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica

18.45 Interviene

ALESSANDRA PESCE

Sottosegretario di Stato, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo

19.05 L’architettura organica vivente: una mostra per la biodinamica

Stefano Andi

Architetto studio Forma e Flusso

19.15 Frame farming: il ruolo dell’agroecologia nel paesaggio delle agricolture alternative

Stéphane Bellon

Responsabile Programma INRA Ricerca sull’Agricoltura Biologica, Avignon

20.10 Conclusioni

PAOLO CARNEMOLLA

Presidente Federbio

20.30 Aperitivo biodinamico


SECONDA GIORNATA Venerdì 16 Novembre

Aula Magna Rogers, Politecnico di Milano. Scuola di Architettura Urbanistica, Ingegneria delle Costruzioni

08.00 Registrazione


09.15 Lettura del Cantico delle Creature

A cura di Andrea Pierdicca

Modera

Carlo Triarico

Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica


Saluti

09.35 Giuseppe Sala

Sindaco di Milano

09.50 Ilaria Valente

Preside Scuola di Architettura Urbanistica, Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano


Invitato

Gian Marco Centinaio

Ministro delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo


Sessione: ricerca, divulgazione, mercato


10.20 I fondamenti scientifici del biologico e biodinamico

Carlo Triarico

Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica


10.40 La Coldiretti e l’agricoltura biologica e biodinamica

Roberto Moncalvo

Presidente Coldiretti


11.00 Demeter per l’innovazione in agricoltura

Alois Lageder

Presidente Demeter Associazione Italia, Tenuta Alois Lageder


11.10 L’interesse di Esselunga per i prodotti biodinamici

Luca Magnani

Responsabile Assicurazione QualitàEsselunga


11.20 Una review sulla ricerca scientifica in agricoltura biodinamica

Gaio Cesare Pacini

Professore Associato Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Scienze Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA)


11.40 Le politiche dell’Europa per promuovere l’innovazione e la sostenibilità

Paolo De Castro

Primo Vice Presidente Commissione Agricoltura e sviluppo rurale Parlamento europeo


Sessione: sviluppo e territorio


12.00 Il ruolo primario dell’agricoltura ecologica dentro la visione di sviluppo sostenibile

Pierluigi Stefanini

Presidente Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile-ASviS
Presidente Gruppo Unipol


12.20 Esempi di gestione Biologica e Biodinamica nei beni del FAI – Fondo Ambiente Italiano

Marco Magnifico

Vice Presidente Esecutivo FAI-Fondo Ambiente Italiano


12.40 Progettare architetture e territori per la rigenerazione ecologica dei paesaggi

Antonio Longo

Architetto, Docente al Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani

Gianni Scudo

Architetto, già Docente Politecnico di Milano


13.00 Buffet con prodotti di aziende biologiche e biodinamiche

Sessione: sistemi innovativi di produzione e difesa vegetale


14.30 Introduce e modera

Paola Migliorini

Professore Assistente in Agronomia e sistema di produzione vegetale, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo


14.45 Una nuova linea di ricerca contro il disseccamento degli ulivi

Gianluigi Cesari

Segretario Task Force Emergenza CoDiRO Xylella Regione Puglia


15.00 Coltivare uva da tavola senza rame

Vito Moretti

Presidente Azienda Agricola La Calamita Rosa


15.15 Difesa biodinamica degli ortaggi a foglia

Enrico Amico

Presidente Gruppo Amico Bio Azienda Agricola La Colombaia


15.30 GreenResilient: L’approccio agroecologico alla produzione biologica e biodinamica in ambiente protetto

Fabio Tittarelli

Ricercatore Centro di ricerca Agricoltura e Ambiente (CREA-AA)


15.45 Nuove soluzioni biologiche per le aflatossine e micotossine

Paola Battilani

Professore Ordinario Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza Dipartimento di Scienze delle produzioni vegetali sostenibili


16.00 Domande e risposte


Sessione: suolo semi pianta un approccio di sistema


16.15 Introduce e modera

Claudia Sorlini

Professore Emerito Università degli Studi di Milano


16.30 Gestione della fertilità

Friedrich Wenz

Agronomo e Ricercatore, Presidente Friedrich Wenz GmbH


17.00 I semi per l’agricoltura del futuro

Peter Kunz

Getreidezüchtung Peter Kunz, Feldbach


17.20 Selezione partecipativa dei cereali in aree siccitose

Salvatore Ceccarelli

Honorary FellowBiodiversity International


17.40 Bioreport 2018 (RRN) il biodinamico in Italia e il dilemma del bio

Ginevra Lombardi

Professore associato Università degli studi di Firenze, Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa


18.00 Strategie di innovazione per la sostenibilità

Stefano Bocchi

Professore ordinario Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze e politiche Ambientali


18.20 Domande e risposte


Sessione: Gestione degli allevamenti


18.30 Introduce e modera

Raffaella Mellano

Tesoriere Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, Consorzio Natura e Alimenta


18.35 Selezione genetica delle vacche

Anna Federici

Azienda agricola Boccea, Roma


18.45 Gestione degli allevamenti

Mechthild Knösel

Hofgut Rengoldshausen, Überlingen


18.55 Domande e risposte


Lezione magistrale

19.15 Vivere di paesaggio

François Jullien

Filosofo e scrittore, Professore Università Paris VII Institut de la pensée contemporaine


TERZA GIORNATA   Sabato 17 novembre

Aula Magna Rogers, Politecnico di Milano. Scuola di Architettura Urbanistica, Ingegneria delle Costruzioni


9.00 Introduce e modera

Maurizio Rivolta

Consigliere FAI-Fondo Ambiente Italiano


9.05 Intervento introduttivo

Oltre il caporalato

Gad Lerner

Giornalista


Sessione: qualità alimentare

9.25 Il valore innovativo delle certificazioni convenzionali

Filippo Briguglio

Direttore del Master in Giurista e Consulente della Sicurezza Alimentare dell’Università di Bologna, ordinario di Fondamenti del Diritto Europeo


9.40 Apulian LifeStyle per la salute pubblica

Felice Ungaro

Direttore Health Marketplace Presidenza Regione Puglia


9.55 L’iter di conversione per l’accesso alla certificazione. I nuovi sistemi di controllo avanzato della filiera biodinamica

Corrado De Castro

Consulente Demeter

Marco Serventi

Segretario Generale Associazione per l’Agricoltura Biodinamica

10.15 Il ruolo dei produttori agricoli

MATTEO BARTOLINI

Coordinatore sezione produttore agricoli Federbio


Sessione: Gestione filiere alimentari


10.25 Introduce e modera

FABIO BRESCACIN

Presidente EchorNaturaSì

10.40 Contabilità completa della filiera alimentare

Volkert Engelsman

Presidente EOSTA

Nadia El-Hage Scialabba

Consulente TMG Thinktank for Sustainability


11.05 Modelli di gestione sistemica in un’azienda biodinamica

Pasquale Forte

Amministratore unico Agricola Forte


11.20 L’agricoltura è sociale

Roberto Brioschi

Ruralista e scrittore


Sessione: Tecnologie e risorse


11.35 Introduce e modera

Alessandro Maresca

Giornalista Terra e Vita, Edagricole, gruppo Tecniche Nuove


11.40 Monitoraggio e previsione del fabbisogno irriguo per il risparmio idrico in agricoltura

Marco Mancini

Professore Ordinario Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale


11.55 La ricerca in agricoltura biologica e biodinamica in Italia: quale futuro?

Raffaele Zanoli

Professore ordinario Università Politecnica delle Marche e Presidente GRAB-IT


Relazioni di chiusura

12.10 Alleanza delle Nazioni Unite per l’Agroecologia

Caterina Batello

Team Leader Plant Production and Protection, Food and Agriculture Organization (FAO)


12.40 Nuove azioni per la ricerca e la formazione

Carlo Triarico

Presidente Associazione per l’Agricoltura Biodinamica


13.00 Buffet con prodotti di aziende biologiche e biodinamiche


Ore 15.00 Sessioni parallele di approfondimento tecnico

Politecnico di Milano. Scuola di Architettura Urbanistica, Ingegneria delle Costruzioni
Chiusura ore 19.00


Aula magna Rogers

Ricerca scientifica, formazione, innovazione

Carlo Triarico, Claudia Sorlini

Aula IV

Conduzione agroecologica e gestione della fertilità (macchine, sovesci, compostaggio)

Friedrich Wenz
Domenico Genovesi

Consigliere Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, Agronomo, funzionario tecnico Regione Lazio


Aula J.1

Paesaggio, risorse, energia

Gianni Scudo, Antonio Longo, Stefano Andi

Aula Q.1

Valore nutrizionale dei prodotti agricoli

Felice Ungaro
Stefano Riva

Consigliere Associazione per l’Agricoltura Biodinamica


Aula R.1

Preparati e mezzi tecnici

Enrico Amico
Antonello Russo

Azienda Agricola Le Lame

Marco Serventi

Aula U.1

Sementi per la produzione

Peter Kunz
Aldo Paravicini Crespi

Direttore Azienda Agricola Cascine Orsine

Francesco D’Agosta

Consigliere Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, Azienda Agricola Zagr


Aula Z.2

Mercati, certificazioni e filiere

Giovanni Legittimo

Responsabile certificazione Demeter

Carlo Brivio

Consigliere Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, Azienda Agricola Il Cerreto


Aula R.2

Gestione degli allevamenti

Sebastiaan Huisman, MECHTHILD KNÖSEL, Raffaella Mellano

[tabbyending]


La mostra

Atrio Scuola di Architettura, via Ampère 2
16 –17 novembre

Sarà allestita una mostra di architettura del Forum internazionale uomo e architettura-gruppo Ars Lineandi e studio Forma e Flusso “Alleanze per l’agroecologia: il contributo dell’architettura organica vivente”


Nota

E’ previsto un servizio di traduzione simultanea in inglese e tedesco. Buffet realizzati dagli studenti dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera Carlo Porta

Clicca qui e iscriviti subito!

Share this
01 Set

Ricerca e Formazione: Qualità biodinamica per convertire l’azienda agricola

L’8 settembre 2018 presso la Sala “SUITE” all’interno della Fiera Sana si terrà un convegno sui temi biodinamici nel campo della formazione e della conversione delle aziende agricole all’agricoltura biodinamica.
L’ingresso è libero per tutti i visitatori del SANA.
Vi aspettiamo tutti!


 

Qui di seguito i video di tutti gli interventi

1) Carlo Triarico (Associazione per l’Agricoltura Biodinamica)
2) Filippo Briguglio (Università di Bologna)

3) Claudia Sorlini (Università di Milano)

4) Lionella Scazzosi (Politecnico di Milano)

5) Francesco Giardina (Ministero Politiche Agricole Forestali e Turismo)

6) Filippo Briguglio – secondo intervento

7) Carlo Triarico – secondo intervento

8) Claudia Sorlini – secondo intervento

9) Lionella Scazzosi – secondo intervento

Share this
31 Ago

Demeter Italia e Associazione Biodinamica insieme al SANA 2018

Demeter Italia e Associazione Biodinamica saranno presenti al SANA 2018 insieme a un campione delle loro aziende certificate dal 7 al 10 settembre.
Scarica qui il programma dei nostri eventi in fiera.

Padiglione 31
Stand A31-B32
Fiera di Bologna
Viale della Fiera, 20
40127 Bologna (BO)

L’8 settembre alle 0re 15 in fiera Sala “Suite” convegno: RICERCA E FORMAZIONE: QUALITA’ BIODINAMICA PER CONVERTIRE L’AZIENDA AGRICOLA”
Ingresso libero.

Saranno presenti le seguenti aziende insieme ai consiglieri Demeter e dell’Associazione per l’agricoltura Biodinamica:


Qui di seguito le foto dello stand con la visita del Sottosegretario del Ministro dell’Agricoltura D.ssa Alessandra Pesce che si è intrattenuta a lungo con ogni nostra azienda accompagnata da Carlo Triarico.

Share this
05 Mag

Conclusa l’Assemblea straordinaria dei soci a Bologna il 4 maggio 2018

Approvato il nuovo Statuto e le nuove linee guida.
Si è conclusa con una partecipazione straordinaria l’assemblea nazionale che ha cambiato lo Statuto dopo 30 anni dalla fondazione. Nel lontano 1987 infatti nasceva la Demeter Italia a Basilicanova (PR). I cambiamenti apportati all’unanimità in un clima di forte fiducia e convinzione nell’operato del consiglio direttivo hanno avuto immediata conseguenza nella ricomposizione dello stesso.
Infatti il nuovo Statuto ammette a soci solo Produttori, Trasformatori e Distributori eliminando quindi la figura del socio “fisico” ma istituendo quella di Socio sostenitore senza diritto di voto e candidatura. Subentrano al Dott. Giovanni Legittimo e Dott. Lapo Cianferoni   Domenico Di Ciero e Andrea Quagliolo. Il Consiglio di Amministrazione (questo il nuovo nome del Consiglio Direttivo) sarà quindi composto da 6 agricoltori e 1 rappresentante unico per le altre categorie e per l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica. Un’altro documento approvato è quello che rafforza e ribadisce chiarendo tempistiche e restringendo le deroghe sul compostaggio, sulla presenza degli animali in azienda e altri punti importanti tutti, peraltro, già presenti nello standard di produzione.
Una partecipazione quindi che ha visto oltre i due terzi dei votanti, tra presenti e deleghe (una delega massimo per socio) che ha segnato anche una differenza importantissima rispetto alla lunga storia delle assemblee di questa associazione: il clima di serenità, fiducia e approfondimento dei contenuti molto attento e partecipato. Il rinnovamento e l’entusiasmo che è partito qualche anno fa dall’intenso lavoro dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica ha segnato il rinnovamento progressivo del lavoro e della struttura di Demeter Italia. Una collaborazione stretta, professionale verso l’innalzamento della qualità del lavoro biodinamico in Italia e la valorizzazione massima .

Share this
16 Apr

Assemblea straordinaria il 4 maggio 2018 a Bologna

Facciamo appello a tutti i soci Demeter che hanno a cuore il futuro del movimento biodinamico, perché partecipino all’assemblea straordinaria, che si terrà il 4 maggio per un rinnovamento fondamentale della Demeter Associazione Italia. Tutti i soci Demeter riceveranno la proposta di nuovo statuto, con cui il consiglio intende rafforzare l’organizzazione e renderla pronta ad affrontare i prossimi anni. Occorre preparare sia la DAI sia l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, alle esigenze delle aziende che fanno già parte del movimento biodinamico in Italia e alle richieste sempre più numerose delle nuove aziende, che richiedono la sub licenza del marchio.

Insieme a questo occorre rendere forte l’applicazione dei nostri standard, applicarli fedelmente, perché rappresentino davvero lo specifico biodinamico, specie in un momento in cui in tanti si accostano all’agricoltura biologica e sono avvenuti scandali potenzialmente distruttivi. Difendiamo insieme il futuro delle nostre aziende e della qualità biodinamica.

Per votare il nuovo Statuto è necessaria la presenza qualificata dei 2/3 dei soci, per cui è necessaria la partecipazione di tutti, chi non può deleghi un altro socio. Ricordiamo che ogni socio potrà avvalersi di una sola delega.

Nella stessa giornata avrà luogo anche l’assemblea ordinaria per l’approvazione del bilancio consuntivo 2017 e il bilancio preventivo 2018.

VENERDI 4 MAGGIO 2018

ALLE ORE 10,00 – l’Assemblea Ordinaria

e

ALLE ORE 11,30 – l’Assemblea Straordinaria

Presso la sede della SOCIETA’ ANTROPOSOFICA BOLOGNESE
BOLOGNA – VIA MORANDI 4/6

Apertura e registrazione ore 9.00

 

Chi avesse avuto problemi nella ricezione della convocazione può scrivere a info@demeter.it oppure chiamare il numero 0521 776962

Share this

Demeter Associazione Italia • Strada Naviglia, 11/a Parma - Tel. +39 0521 776962 - Email: info@demeter.it - P.Iva 01651020347 • Tutti i diritti riservati
Copyright © 2011 - 2019 • Vietata la riproduzione anche parziale • Web Agency Altavista - Credits | Informativa Cookies | Informativa Privacy